Shot vi farà sparare dosi di vaccino in un open world gigantesco

Diviel Boviel
Scritto da Diviel Boviel - 01.07.2021
Categoria:

Microsoft e Sony unite per una nobile causa.

Questa volta non si litigheranno l’esclusiva per le loro nuove console, ma anzi collaboreranno con gli sviluppatori e direttamente con l’OMS, l’organizzazione mondiale della sanità, per riuscire a pubblicare in tempi brevissimi quello che potrebbe essere, in termini di successo, il prossimo Super Mario, Pac-man, Tetris, Zelda e la briscola: Shot.

Il gameplay è semplice quanto coinvolgente: il protagonista dovrà riuscire a sparare dosi di vaccino anti-covid al maggior numero di persone. Nei primi livelli la cosa risulta semplice, le ambientazioni sono grandi ospedali o ambulatori o accampamenti dell’esercito alla fiera, ma più si prosegue col gioco e più sarà difficile scovare gli ultimi reticenti, spesso vecchietti che non hanno ancora capito a chi rivolgersi per la vaccinazione. Al quinto livello inizierete a incontrare la fazione avversaria, composta principalmente da no-vax, che cercheranno in ogni modo di intralciarvi. Potete reagire con molta libertà ai loro attacchi, sfruttando il foglietto illustrativo, studi e ricerche, e come ultima opzione il vaccino stesso. Molti nemici si renderanno conto, dopo avergli somministrato la dose a tradimento, che in effetti stanno ancora bene, e si calmeranno. Altri si infurieranno, convinti che gli abbiate messo dentro il 5G.

All’inizio del gioco dovrete scegliere la vostra arma preferita, tra pistole e fucili di precisione e hypospray alla Star Trek, oltre alla marca di vaccino che intendete utilizzare. In aggiunta ai famosi AstraZeneca e Pfizer, c’è spazio per lo Sputnik, il ReiThera, e altri meno noti e creati dagli autori di Shot. Ogni combinazione ha pro e contro, e potete decidere l’arma migliore nella schermata iniziale prima di ogni livello, che avrà nemici e condizioni di vittoria sempre differenti.

Il gioco ha diverse componenti interessanti. Gli scenari, via via più complessi, comprendono parcheggi fuori dalle discoteche dove centinaia di giovani cercano di entrare, piccole comunità montane nelle quali non troverete mai nessuno in casa, e una zona dove i giocatori potranno sfidarsi in modalità multiplayer cercando di vaccinare più persone degli avversari. I livelli sono enormi, si parla di 150 km² da esplorare al livello 7, sulla carta Shot potrebbe essere più vasto di The Elder Scrolls: Daggerfall, contando su una generazione procedurale degli schemi, grazie alla quale le ambientazioni saranno immense e sempre diverse.

Non è ancora chiaro se Shot avrà un finale definito oppure potrete continuare a giocare all’infinito, con nemici più cattivi e livelli più difficili. Inoltre, si parla di una versione preliminare anche per smartphone, nella quale dovrete personalmente girare per la vostra città e ‘sparare’ ai passanti, utilizzando fotocamera e realtà aumentata.

Per ora il prezzo è fissato a 0.99€, sia per Xbox che per PlayStation 4 e 5, ma le cose potrebbero cambiare. L’OMS sta spingendo per 0.49€, mentre la versione per iPhone dovrebbe essere gratuita. Non ci sarà una versione Android, almeno al lancio, perché sembra che Android faccia schifo.

Non sono ancora trapelati video o screenshot, quelli che vedete in questo articolo sono cose a caso.

Rispondi per le rime

Magari ti interessa:

Resta Aggiornatissimo

Ti mandiamo una mail ogni volta che pubblichiamo un nuovo articolo

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram