Nuova polemica contro le WINX: «istigano le nostre figlie alla prostituzione» dichiarano gli esperti

Amelio Niente
Scritto da Amelio Niente - 08.08.2021
Categoria:

I miei vicini di pianerottolo hanno messo fuori il contenitore della carta, un coso bianco, rettangolare, simile alla cesta dei panni sporchi, solo che invece dei panni sporchi ci buttano la carta, carta e cartone, e quando torno a casa, la sera, se ho lavorato di giorno, o la mattina, se ho lavorato di notte, trovo questo coso bianco in mezzo al pianerottolo, girato, oppure ribaltato, a volte con anche con un po' di carta fuoriuscita sul pianerottolo e/o sui gradini, e allora non dico niente e lo rimetto a posto, mi domando come mai i miei vicini l'hanno spostato, mi domando se sono stato io a spostarlo, passando, calciandolo inavvertitamente, mi domando chi sono i miei vicini di pianerottolo, come sono fatti, non li ho mai visti, forse una volta, di sfuggita, sono giovani, una coppia, mi pare, un ragazzo e una ragazza, chissà chi sarà, mi domando, rimettendo a posto il coso della carta, se lui o lei, che lo spostano, calciandolo inavvertitamente, il coso della carta, lì in mezzo al pianerottolo. Poi un giorno ho scoperto che non lo sposta nessuno, il coso della carta dei miei vicini, è il vento, la finestra delle scale, aperta, proprio davanti al pianerottolo, è il vento che certe volte entra dalla finestra e il coso della carta, che è molto leggero, si sposta spinto dal vento, a volte si ribalta e fuoriesce anche un po' di carta e la finestra delle scale, adesso che è estate, è sempre aperta, e il vento disperde e cincischia la carta leggera per tutto il pianerottolo, tanto che io penso chissà chi è stato, chissà chi è stato, sono stati loro, sono stato io, e invece non è stato nessuno, è stato il vento. Poi l'altra notte li ho sentiti che discutevano, i miei vicini, e il tipo a un certo punto ha detto: Le WINX hanno segnato un'epoca. L'ho sentito chiaramente, sembrava stessero discutendo proprio dietro la porta dell'appartamento. Le WINX hanno segnato un'epoca, ha detto chiaramente, calmo. Poi c'è stato un silenzio e poi la tipa ha detto: Vai a fanculo tu e le WINX. Le WINX, ricorderete, sono queste tipe discinte un po' volgari (s)vestite con minigonne e con le cosce lunghe e coi capelli colorati e quello che le ha inventate è un tipo italiano che poi ha guadagnato un sacco di soldi perché han fatto i cartoni, i pupazzetti, i gadgets, ecc, e alcuni dicevano che erano diseducative perché avevano le minigonne troppo corte e le cosce troppo lunghe e tutte le bambine le volevano e poi hanno fatto anche il film, ecc, e alcune di loro, alcune delle WINX, sembravano, secondo alcuni, delle prostitute. E l'altra notte i miei vicini discutevano delle WINX perché, da quel che potevo capire, lui aveva regalato un pupazzetto delle WINX alla sorellina, o nipotina, o una bambina sua parente, e lei, la sua tipa, non era d'accordo, sembrano delle puttane, diceva lei, la sua tipa, infervorata, e anche lui si infervorava, discutendo, e diceva che puttane o non puttane le WINX hanno segnato un'epoca. Io ho preferito mettere a posto il coso della carta che il vento aveva spostato e andare a letto.

Rispondi per le rime

Magari ti interessa:

Resta Aggiornatissimo

Ti mandiamo una mail ogni volta che pubblichiamo un nuovo articolo

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram