La cura contro il coronavirus

Diviel Boviel
Scritto da Diviel Boviel - 09.09.2021
Categoria:

Veniamo subito al punto. Gli scienziati hanno scoperto una cura efficacissima contro il covid, che è utile anche come prevenzione. Gli ingredienti sono di facile reperibilità, e anche se ad alcuni può sembrare un cocktail un po’ costoso, quando si parla di salute non bisogna assolutamente badare a spese. Per preparare la cura definitiva non servono nemmeno strumenti di misurazione particolari, bastano le cose che abbiamo tutti in cucina.

Serve: mezzo litro di candeggina, due kg di ivermectina per uso equino, otto gocce di fiori di Bach, un cucchiaino di acido ascorbico (più che altro per il sapore), due cucchiai di olio d’oliva, un litro di acqua di Lourdes raccolta al massimo 8 ore prima e conservata nella iconica bottiglia a forma di madonnina, una spolverata di cura Di Bella, sale e pepe.

Il composto deve essere impastato dai piedi nudi di una vergine, durante una notte di luna piena. Va fatto riposare per 666 minuti, durante i quali dovrete sacrificare un agnello su un altare di pietra proveniente da Stonehenge. Dopo il sacrificio dovrete bere il sangue dell’animale leggendo questa formula:

Se non sapete leggere l’alfabeto Tengwar la pronuncia esatta è questa:

Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul, ash nazg thrakatulûk agh burzum-ishi krimpatul

Dopo aver bevuto il sangue agnellare e pronunciato la formula, dovrete bere la vostra urina preparata la sera prima dicendo ‘salute’. Poi bisogna rimanere ad occhi chiusi fino allo scadere dei 666 minuti, in meditazione. Ora avrete il vostro composto pronto per essere assunto regolarmente ogni mattina, a digiuno, per 28 giorni. Non è possibile preparare le dosi in anticipo altrimenti perde efficacia, dovrete prenderne un ventottesimo esatto ogni 24 ore. Se dopo la ventottesima dose ve ne è rimasto un po’.. non ha funzionato. Dovrete ricominciare tutto daccapo. Consigliamo di pesare l’impasto prima della prima dose, dividere per 28, e assicurarvi di prenderne ogni giorno esattamente quella quantità.

Lo studio non è stato sottoposto a peer review, non è pubblicato in nessuna rivista scientifica e non verrà prodotto un farmaco con questa composizione perché big pharma non vuole, ma gli Illuminati assicurano che si può trovare nel gruppo Facebook ‘Siamo tutti cavalli dentro’ e in alcuni canali Telegram dove vendono il green pass, siamo iscritti tutti ad almeno tre di questi canali quindi non dovrebbe essere difficile recuperare la ricetta per chi volesse documentarsi e fare le proprie ricerche. Non fatevi fregare dal sistema.

Rispondi per le rime

Magari ti interessa:

Resta Aggiornatissimo

Ti mandiamo una mail ogni volta che pubblichiamo un nuovo articolo

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram